Infilare le alghe nell'acquario - Come sbarazzarsi di loro

Filetto di alghe Rinuncia al bellissimo hobby a causa di crescita delle alghe nell'acquario? All'inizio sembra eccessivo. Ma se il custode dell'acquario non riesce a controllare la peste delle alghe, la frustrazione alla fine supererà il piacevole. Non puoi fare a meno delle alghe, sono un elemento costitutivo del sistema biologico dell'acquario. Con i mezzi giusti, tuttavia, è possibile prevenire o frenare una crescita eccessiva. Tuttavia, il custode dell'acquario deve sapere quali specie di alghe stanno causando problemi nel serbatoio. In un acquario appena creato, il genere delle alghe filiformi può diventare rapidamente un problema e se non agisci abbastanza rapidamente, sarà difficile sbarazzarsi degli impopolari abitanti dell'acquario. Nel seguente articolo ti mostreremo tutto ciò che devi sapere su questa specie di alghe e il suo controllo.

alghe filate - viscide, filose, sporche

Le alghe filettate appartengono al genere delle alghe verdi. Insieme alle alghe, si trovano più frequentemente nell'acquario tedesco. Fedeli ai loro nomi, le alghe filiformi crescono in forma di filo o filo. Possono raggiungere una lunghezza massima di 20 cm. Le alghe filamentose classiche (morbide e viscide) amano svilupparsi durante l ' fase di rodaggio di un acquario e quindi far impazzire soprattutto i nuovi arrivati tra i custodi dell'acquario. I fili verde chiaro e morbidi di questa specie galleggiano nella corrente, quindi si incastrano nella decorazione e nelle piante e continuano a crescere in lunghezza da lì. In caso di eccessiva infestazione formano cuscini folti, ragnatele o nuvolette erbacce che galleggiano attraverso il serbatoio. Non appena lo stock di piante rivendica i nutrienti per sé, il problema delle alghe si risolve di solito.

Parassiti poco impegnativi

Alcune specie di alghe filamentose (sempre più dure) sono ancora presenti dopo la prima fase di rodaggio di un nuovo acquario. Si girano letteralmente attorno a interi gruppi di piante. Si sentono anche a casa sulle radici e sulle foglie di altre piante, privando così i loro portatori del loro sostentamento. Le alghe filiformi nell'acquario sono piuttosto poco impegnative e possono ancora svilupparsi quando altre piante hanno già smesso di crescere, ad esempio a causa della mancanza di nutrienti. D'altra parte, gli strati di filo si formano soprattutto quando c'è un'eccesso di nutrienti e luce. Questo è il motivo per cui le alghe filiformi si trovano spesso in piscine con piante a crescita lenta. È particolarmente fastidioso che le alghe filamentose non possano essere semplicemente filtrate nell'acquario. Si attaccheranno a tutto ciò che offre loro una superficie per farlo. L'unico modo per arrivare a questo tipo di alghe è privarlo del suo cibo.

Infilare le alghe nell'acquario

Dannoso e sgradevole o perfetto per il carro allevamento?

Come tante altre cose, la dose rende il veleno. Una leggera crescita di alghe filiformi nell'acquario può mantenere in equilibrio i valori dell'acqua del serbatoio. Le alghe filamentose nel serbatoio di allevamento inibiscono alte concentrazioni di inquinanti. Un tappeto di alghe filamentose sulla superficie dell'acqua funge da area di colonizzazione per molti microrganismi e anche le bolle di ossigeno vengono facilmente catturate al suo interno. Ciò fornisce cibo sufficiente per i giovani pesci e migliora l'apporto di ossigeno notturno. Al contrario, le alghe filiformi sono meno benvenute nel serbatoio dello spettacolo. Con i loro fili verdi, invadono piante, radici e oggetti decorativi e quindi non solo oscurano la vista degli interni progettati con cura, ma danneggiano anche le piante infestate e il sensibile ecosistema di un acquario. La natura poco impegnativa delle alghe filamentose consente loro di crescere letteralmente dove altre piante devono issare la bandiera bianca. Il contenuto di nutrienti dell'acqua diventa sempre più sbilanciato e alla fine le condizioni di vita per il reale abitanti dell'acquario deteriorarsi: il pesce.

Come posso eliminare le alghe filamentose

Parassiti poco impegnativi: perché le alghe filiformi si sviluppano nell'acquario?

La comparsa di alghe filamentose nell'acquario è in realtà un segno della buona qualità dell'acqua. Da un valore di nitrato di 40 mg al litro, le alghe hanno carte cattive. Le alghe filamentose beneficiano di un surplus di nutrienti. È quindi importante che la crescita dell'acquario assorba tutti i nutrienti per sé, invece di lasciare qualcosa per le alghe. Le piante d'acquario in forte crescita privano le alghe della loro base nutrizionale. L'alimentazione adattata degli abitanti dell'acquario impedisce anche la formazione di un eccesso di nutrienti. Un altro motivo per la crescita di alghe filamentose nell'acquario sono le lampade sovradimensionate o la durata della luce errata per un acquario. Un periodo di illuminazione troppo lungo, tubi obsoleti o luce solare diretta aumentano il numero di visitatori non amati. Anche i resti di piante morte e gli escrementi di pesce contribuiscono a far sì che le alghe filiforme trovino condizioni favorevoli per una rapida crescita. La formazione di alghe filamentose, specialmente nelle prime fasi di un acquario, la cosiddetta fase di rodaggio, è generalmente dovuta a un eccesso di luce e fertilizzante!

Rimozione di alghe filo nell'acquario

Come mi libero di lei? - Rimozione di alghe filo nell'acquario

Se vuoi sbarazzarti delle alghe antiestetiche a lungo termine, devi fare un piccolo sforzo nella ricerca delle cause. I mezzi comuni di rimozione delle alghe combattono solo i sintomi visibili dell'eccessiva crescita delle alghe. Senza combattere la vera causa della crescita delle alghe, i fili verdi ricominceranno presto a comparire.

Il principio di base deve essere verificato:

  • Valori dell'acqua: troppo o troppo poco CO2, nitrato o fosfato
  • Illuminazione: troppo forte, obsoleto, di durata troppo lunga? Ridurre i tempi di illuminazione, possibilmente eseguire una cura scura
  • Posizione della piscina: finestre nelle vicinanze? luce diretta dall'esterno?
  • Calza per pesci: possibilmente ridurre lo stock o usare predatori
  • Abitudini alimentari: se necessario, limitare, adattarsi allo stock, osservare un giorno di digiuno a settimana

Le alghe filettate visibili possono essere rimosse con vari metodi. Aiuti chimici come Tetra AlgExit sono efficaci, ma dovrebbero essere visti come ultima risorsa. Una cura più lunga con additivi chimici disturba l'equilibrio microbiologico dell'acquario. Le piante acquatiche e alcune specie animali non tollerano il trattamento e muoiono. Se il clima nel serbatoio non cambia radicalmente, il club chimico avrà oscillato invano e le vecchie conoscenze invieranno i loro saluti molto presto. La rimozione di alghe meccaniche o chimiche alla fine combatte solo l'ovvio. Per eliminare finalmente un'infestazione con alghe filamentose nell'acquario, è necessario seguire diversi passaggi.

Le alghe filettate sul colletto: la guida passo dopo passo

Le alghe filettate sul colletto: la guida passo dopo passo

Le alghe filiformi nell'acquario sono testarde, ma con un po 'di know-how, pazienza e tatto, anche loro possono essere liberati. Di seguito troverai le nostre istruzioni dettagliate per sbarazzarti delle sgradevoli alghe nel tuo acquario a lungo termine.

Passaggio 1: verifica della posizione

La posizione dell'acquario è più importante di quanto si possa inizialmente supporre. Per una crescita sana e un buon clima, il serbatoio deve essere collocato in un luogo tranquillo, protetto dall'eccessiva luce del giorno. La luce solare diretta favorisce la crescita delle alghe! Anche un radiatore vicino disturba l'equilibrio biologico di un serbatoio. Troppo calore non giova alle piante e agli animali. A loro volta gli abitanti di acquari sani garantiscono valori salutari dell'acqua.

Co2 per la rimozione di alghe filettate

Passaggio 2: controllare i valori dell'acqua

I valori dell'acqua dell'acquario devono essere controllati regolarmente usando un set di test (laboratori di prova). Questi sono disponibili in negozi specializzati ma anche online nel forma di test con asta e gocciolina. I seguenti valori dovrebbero essere disponibili in modo che un acquario abbia un clima equilibrato e che le alghe filiformi abbiano difficoltà a riprodursi:

  • Co2- circa 20-25 mg per litro
  • nitrato- non più di 30 mg / l
  • fosfato- da 0,1 a 0,4mg / l
  • Magnesio-> 10 mg / l
  • Potassio- 5 a 10 mg / l

E se questi livelli fossero troppo alti? Qual è la ragione di ciò?

Nitrato

Soprattutto in Germania, l'acqua del rubinetto è spesso già troppo inquinata dal nitrato e ogni cambio d'acqua favorisce quindi un eccesso di nitrato nella piscina. Un valore di nitrato troppo elevato può anche essere ricondotto a un'alimentazione troppo frequente e troppo forte. Cibo per i pesci che non viene utilizzato o una maggiore escrezione di cibo da parte dei pesci fa aumentare il livello di nitrati nell'acqua.

Fosfato

Anche l'acqua del rubinetto dovrebbe essere testata qui, poiché spesso è già fortemente contaminata dal fosfato! I fertilizzanti vegetali e molti tipi di alimenti secchi e congelati contengono anche fosfati, in particolare alimenti congelati e vivi, specialmente in piccoli Acquari da 60 litri, deve essere sciacquato sotto acqua pulita prima dell'uso. Si dovrebbe ridurre la concimazione e l'alimentazione o passare a varietà con basso contenuto di fosfato.

Co2

Troppa anidride carbonica nell'acqua indica spesso che l'illuminazione è troppo alta o troppo lunga. La luce solare senza ostacoli provoca anche l'aumento del valore di Co2. Vale la pena sostituire un'illuminazione forse obsoleta. Durante la fase di rodaggio la piscina non deve essere illuminata per più di sei ore al giorno. Successivamente si consiglia un aumento di 30 minuti a settimana. Puoi orientarti entro il seguente tempo di illuminazione:

  • forte illuminazione: Da 10 a 12 ore
  • luce bassa: 8 a 10 ore

Se c'è carenza di CO2, a Pianta fertilizzante CO2 può aiutare. Tale sistema fornisce all'acquario biossido di carbonio compresso o biologico. Le piante acquatiche hanno bisogno di questo biossido di carbonio per la fotosintesi. Trasformano il CO2 in ossigeno e forniscono così agli altri abitanti dell'acquario come pesci, gamberi e batteri utili. Le piante particolarmente esigenti non possono andare d'accordo con le consuete quantità di CO2 emesse dagli abitanti dell'acquario. Senza un sistema di CO2, il valore dell'anidride carbonica rimane spesso al di sotto dei parametri ottimali. Al fine di promuovere la crescita delle piante e privare così le alghe filamentose delle loro basi nutrizionali, un sistema di CO2 nell'acquario è praticamente inevitabile! Il CO2 riduce anche il valore del pH dell'acqua. La maggior parte degli abitanti di un acquario preferisce un ambiente piuttosto acido per sentirsi a proprio agio.

cambio d'acqua per alghe filettate

Passaggio 3: cambio dell'acqua

Una scarsa igiene dell'acqua può portare rapidamente a un'eccessiva crescita di alghe. Se l'acqua viene cambiata solo in modo irregolare, ciò provoca un aumento dei rifiuti e questo a sua volta provoca un aumento dei livelli di fosfati e nitrati. Almeno una volta alla settimana il 30-50% dell'acqua dovrebbe essere cambiato. Livelli elevati di nitrati e fosforo sono già presenti nell'acqua del rubinetto. Non preoccuparti, perché l'acqua del rubinetto fortemente inquinata può essere facilmente miscelata con l'acqua di osmosi standard (acqua priva di sostanze inquinanti). Tale acqua può essere acquistata nei negozi di animali per una piccola tassa o semplicemente prodotta da te con una pianta corrispondente. Quest'ultimo è soprattutto a lungo termine l'opzione molto più economica, soprattutto perché non è necessario acquistare nuova acqua di osmosi nel negozio di animali prima di ogni cambio d'acqua. Con il cambio parziale dell'acqua, il filtro deve essere pulito regolarmente. Se la portata del filtro diminuisce in modo significativo, è tempo di puliscilo - ti mostreremo come pulire il filtro dell'acquario Qui.

Rimuovere le alghe filettate manualmente

Passaggio 4: rimuovere manualmente le alghe filettate

Soprattutto le alghe filettate visibili dovrebbero essere sicuramente rimosse manualmente, ci sono diversi metodi per questo. Il cosiddetto metodo dell'asta ha dimostrato di essere molto efficace: con un oggetto allungato come uno spiedino o uno spazzolino da denti, le alghe vengono semplicemente avvolte e possono quindi essere facilmente rimosse. Le alghe morbide possono anche essere aspirate con un tubo quando si cambia acqua. I resti di alghe sciolte possono essere rimossi a mano o con un setaccio. Le alghe filamentose sul fondo della piscina possono essere strappate con cura, ma possono anche essere aspirate con un tubo.

Passaggio 5: pulizia della decorazione

Oggetti decorativi, pietre o radici devono essere risciacquati accuratamente sotto l'acqua corrente. Su base chimica, il perossido di idrogeno o l'anidride carbonica liquida sono soluzioni adatte in cui oggetti o piante possono essere posizionati all'esterno della piscina. Ma attenzione, ad esempio i muschi non tollerano questo trattamento! Anche la spruzzatura diretta con gli agenti citati ha un effetto positivo. Gli agenti chimici per il controllo delle alghe devono sempre essere utilizzati esattamente secondo le istruzioni del produttore e con parsimonia, perché logicamente non attaccano solo le alghe, ma anche gli altri abitanti dell'acquario.

Passaggio 6: regolare la fertilizzazione

Il fertilizzante è un aiuto importante per la crescita sana e vigorosa delle piante acquatiche. Tuttavia, troppo o troppo poco ha un effetto sul clima e quindi anche sulla crescita delle alghe non amate. Sono disponibili sul mercato fertilizzanti monocomponenti e miscele già pronte. La fecondazione di un acquario appena rifornito o di uno che è in funzione da molto tempo dipende da molti fattori: numero di piante, sviluppo, fasi di crescita. Viene fatta una distinzione tra micro e macro fecondazione. Soprattutto all'inizio dovresti lavorare con una fertilizzazione del ferro significativamente ridotta. Se si verificano sintomi di carenza, il dosaggio può essere lentamente aumentato. Una fecondazione con macro elementi dipende dal tipo di substrato. Alcuni suoli estraggono i nutrienti dall'acqua, altri rilasciano più sostanze. Se il terreno ha raggiunto una certa saturazione o è diventato più sottile, l'aggiunta di fertilizzante deve essere regolata di conseguenza. Il terreno neutro e non sterilizzato come sabbia e ghiaia richiede la concimazione nella fase iniziale.

piantare

Step 7: Piantare

Le piante a crescita rapida sono adatte per controllare le alghe filamentose nell'acquario. Competono con le alghe per il cibo. Una volta che le piante hanno assicurato la loro posizione, le alghe filamentose non hanno quasi più possibilità. Tra i rappresentanti più noti figurano il corno, la peste d'acqua, la palude o lo spolverino. Per la crescita di tali piante è assolutamente necessario un impianto di CO2. Tuttavia, anche gli stand a forte crescita necessitano delle giuste cure. Potrebbe essere necessario diluirlo o ripiantarlo. Rimuovi sempre i resti di piante morte! Un rapporto vegetale equilibrato protegge anche dalla crescita delle alghe nella fase di rodaggio. Nei negozi specializzati ci sono i cosiddetti set anti-alghe (miscela di piante dal colletto e in vaso), che garantiscono un buon clima in piscina fin dall'inizio.

Passaggio 8: predatori

Alcuni pesci, ad esempio characins, pesce gatto loricariide o persino alcune specie di gamberi come le alghe filate nel loro menu. Amano gamberetti dentro particolari non devono essere presi in giro e mangiare anche i rappresentanti più solidi e robusti. Tuttavia, solo se è disponibile poco cibo aggiuntivo. Anche le lumache da corsa o da corna si dimostrano molto efficaci contro tutti i tipi di alghe. Tuttavia, troppe specie che mangiano alghe danneggiano anche le altre piante e possono avere un effetto negativo sulla qualità dell'acqua. Come già accennato in precedenza, le popolazioni di piante, pesci e lumache dovrebbero essere coordinate al fine di sostenere armoniosamente il delicato equilibrio della piscina e quindi il clima dell'acqua.

Conclusione: sbarazzarsi di alghe filo nell'acquario

Le alghe thread sono un argomento noioso. Soprattutto nella fase di rodaggio, rovinano l'hobby appena scoperto per i nuovi arrivati nel campo dell'acquaristica. La rimozione delle alghe filettate visibili è solo metà del lavoro. Al fine di tenere lontani per sempre gli spiacevoli visitatori, è necessario condurre ricerche sulle cause della loro comparsa e la qualità dell'acqua del serbatoio deve essere regolata. Controlli regolari dei valori dell'acqua, della crescita delle piante e della popolazione ittica sono obbligatori per evitare che i parassiti verdi prendano il sopravvento. I tempi di illuminazione svolgono un ruolo importante nell'emergere di visitatori spiacevoli. Anche la regolare igiene dell'acqua è essenziale: un regolare cambio parziale dell'acqua e la pulizia del filtro dovrebbero essere assolutamente in programma. I rimedi chimici per le alghe dovrebbero essere visti solo come ultima risorsa; non solo combattono le alghe filamentose ma danneggiano anche l'equilibrio biologico. Il controllo dei valori dell'acqua con un set di test è essenziale e deve essere eseguito regolarmente. Con i suggerimenti menzionati qui e le istruzioni dettagliate, le alghe filettate nel tuo acquario dovrebbero presto appartenere al passato.

Infilare le alghe nell'acquario - Come sbarazzarsi di loro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITIT