Eliminare le alghe verdi nell'acquario: 8 semplici passaggi per il successo!

Alghe verdi

Chiunque investe un sacco di soldi e sforzi nel proprio acquario desidera un risultato che soddisfi le proprie esigenze senza imperfezioni. Naturalmente, la maggior parte degli acquariofili considera quindi un'infestazione di alghe verdi antiestetiche come un peso che deve essere rimosso.

Se c'è un'infestazione di alghe verdi nell'acquario, ci sono diversi metodi che possono combattere efficacemente ed eliminare il problema a seconda della causa. Spesso non svolge un ruolo importante quale tipo di alghe verdi è presente nel serbatoio. Perché le alghe verdi si sviluppano nel tuo acquario e cosa puoi fare per rimuoverle permanentemente è mostrato di seguito guida dell'acquario.

Cosa sono comunque le alghe verdi in un acquario?

Le alghe verdi appartengono al termine generale delle alghe. Ciò include tutte le piante che non possono essere classificate come piante o muschi superiori. Le alghe verdi sono contate nel gruppo dei cloroplastidi.

Le alghe verdi si verificano in particolare quando il bilancio nutrizionale di un corrispondente sistema ecologico è in deficit o in eccedenza. Si riproducono sia sessualmente che asessualmente. Quest'ultimo si verifica durante la divisione cellulare.

Esistono oltre 8000 specie di alghe verdi. Si trovano principalmente in acqua dolce, ma occasionalmente anche in acqua salata, su terreni umidi e come vegetazione sugli alberi.

Le alghe verdi non sono né tossiche né dannose. Sono spesso usati come cibo o per raffinare il cibo. A causa del contenuto parzialmente elevato di iodio, tuttavia, è necessaria cautela. In generale sono una fonte di cibo per gli organismi superiori.

Nell'acquario, tuttavia, sono spesso considerati erbacce, almeno se si verificano in grandi quantità. Tuttavia, va sottolineato che le alghe verdi sono importanti per l'equilibrio ecologico nell'acquario e non possono essere completamente evitate. Fanno parte del sistema, che non è necessariamente visibile ad occhio nudo.

L'alga verde si trova in varie forme. Ciò si traduce in apparenze corrispondenti, che tuttavia hanno un sorprendente colore verde in comune.

aspetto di alghe verdi

Quali alghe verdi ci sono nell'acquario e che aspetto hanno?

Nell'acquario le alghe verdi si trovano spesso come fili galleggianti o attaccati piatti ai vetri. Piccoli punti verdi sul riquadro sono comuni anche alla maggior parte degli acquariofili.

Tra le alghe verdi, le alghe filettate sono una variante frequente. Sono caratterizzati da filamenti lunghi, morbidi e che si disintegrano rapidamente.

Un'altra variante sono le alghe per capelli, che insieme formano morbidi cuscini e possono raggiungere singolarmente 4 cm di lunghezza.

Le alghe lanugine sono generalmente visibili sulle foglie delle piante nell'acquario. In genere sono visti qui come thread brevi.

Le alghe da pelliccia sono difficili da rimuovere. Coprono le piante in piscina e le decorazioni ecc. Su tutta la superficie.

La particolarmente testarda Cladophora sp. mostra ramificazioni e appare folto.

Perché le alghe verdi si sviluppano in un acquario

Perché le alghe verdi si sviluppano in un acquario?

Ci sono numerosi motivi per cui le alghe verdi vengono create nell'acquario. È necessario cercare la causa delle alghe verdi. Spesso questo si trova nell'acqua dell'acquario. In molti luoghi questo mostra livelli aumentati di nitrato e / o fosforo. L'acido silicico è un altro fattore che favorisce la formazione di alghe verdi nell'acquario

Prima di farlo, tuttavia, dovrebbe essere garantito che non siano presenti altre specie di alghe nell'acquario, in modo che le misure possano essere limitate alle alghe verdi. La caratteristica più importante di questo è il caratteristico colore verde di queste alghe.

Si consiglia di controllare prima l'acqua per eccesso o carenza di nutrienti. Sulla base di ciò, è possibile regolare l'uso del fertilizzante. Potrebbe essere necessario modificare la quantità o il fertilizzante utilizzato.

Anche il bilancio di CO2 dell'acquario deve essere preso in considerazione. Se necessario, un sistema di CO2 dovrebbe essere acquistato qui per creare la condizione richiesta.

azione per le alghe

I valori misurati concreti sono essenziali per essere in grado di agire in modo sensibile contro le alghe verdi

  • Il nitrato dovrebbe essere di 10-25 mg / l.
  • Per il potassio, si consigliano 5-10 mg / l.
  • Il fosfato è idealmente tra 0,1 mg / le 1 mg / l.
  • Il contenuto di magnesio dovrebbe essere inferiore a 10 mg / l.
  • Il ferro deve essere livellato da 0,05 mg / le 0,2 mg / l. Dovrebbe essere iniziato con 1/3 della quantità di fertilizzante di ferro specificata dal produttore.
  • Per quanto riguarda il contenuto di ossigeno nell'acqua, devono essere utilizzati 20-30 mg / l. Ciò può essere determinato mediante un test a lungo termine insieme al reagente del test.

Queste letture possono essere prese con attrezzature di base e convenienti. Un semplice set di test è tutto ciò che è necessario per ottenere in modo affidabile i dati richiesti relativi ai valori nel serbatoio.

Se i valori dell'acqua vengono portati nello stato target, si può prevedere rapidamente un miglioramento del problema delle alghe.

cibo che aiuta a far crescere le alghe

Troppo cibo fa crescere le alghe verdi nell'acquario!

Un'altra spiegazione potrebbe essere un eccesso di alimentazione. L'alimentazione che è superflua affonda e marcisce, con conseguente nitrato. Questo può accelerare la formazione di alghe verdi. Se ci sono depositi sul fondo del serbatoio, questo è un segnale chiaro per ridurre l'alimentazione. Inoltre, il cibo secco è preferibile al cibo congelato, poiché viene rilasciato meno fosfato nell'acqua. Puoi scoprire di più sui diversi tipi di alimenti per il tuo acquario nel nostro grande confronto di cibo per pesci d'acquario.

nessun cambio d'acqua

Il cambio parziale dell'acqua è stato omesso

Inoltre, il problema può essere causato da un cambio d'acqua inadeguato o non eseguito. Questo dovrebbe essere fatto settimanalmente e regolarmente. Se ciò non è garantito, rimangono impurità che fungono da terreno fertile ideale per le alghe verdi nell'acquario.

L'acqua della piscina deve essere cambiata 30-50% settimanalmente. L'acquario può essere pulito manualmente dalle alghe verdi. Anche gli articoli decorativi devono essere osservati qui. Tuttavia, i limiti possono essere raggiunti rapidamente, poiché la rimozione manuale delle alghe verdi richiede molto tempo. Se le alghe sono bloccate su oggetti su una vasta area, è possibile farle bollire: le alghe verdi vengono quindi completamente rimosse.

Il filtro non è impostato correttamente

È anche importante calibrare correttamente il filtro dell'acquario. Se si pulisce troppo poca acqua, nell'acquario si accumulerà più nitrato. Se la portata è troppo elevata, si verificherà una carenza di nutrienti quando i nutrienti importanti verranno eliminati. Entrambi gli scenari portano a una carenza o un surplus e quindi promuovono lo sviluppo di alghe verdi.

Troppo fertilizzante nell'acquario

Le alghe verdi nell'acquario possono essere causate dal fertilizzante. Da un lato, ciò può essere causato dal fatto che all'acquario viene aggiunto troppo poco fertilizzante, che a sua volta provoca una carenza di nutrienti nell'acquario. D'altra parte, troppo fertilizzante può anche favorire la crescita di alghe verdi (surplus). Per le alghe verdi, questo surplus di fertilizzante funge da eccellente fonte di crescita e prosperità. Possono assorbirne grandi quantità, con gravi conseguenze per l'acquario.

L'acquario è troppo illuminato

Un'illuminazione errata è un'altra causa della crescita di alghe verdi. Se è troppo corto o più lungo del necessario, viene promossa la crescita delle alghe verdi. Questo perché il processo di fotosintesi delle piante dell'acquario è disturbato. Alle alghe vengono date condizioni ottimali per lo sviluppo a causa della mancanza di nutrienti.

Bisogna fare attenzione a non illuminare l'acquario per più di 8-10 ore al giorno. A tale scopo è necessario utilizzare moderni LED o tubi a tre bande. La luce solare diretta dovrebbe essere evitata urgentemente. Da un lato, ciò favorisce in gran parte la formazione e la diffusione di alghe verdi, dall'altro lato una radiazione troppo intensiva è dannosa per le creature dell'acquario. Se il serbatoio si trova su una finestra, le tende o simili devono essere fornite di conseguenza. D'altra parte, la luce del giorno moderata può anche essere utilizzata come fonte di luce per l'acquario. Tuttavia, questo non è adatto per acquari completamente piantati, poiché la flora ha naturalmente elevate esigenze di condizioni di illuminazione costanti e specifiche.

Ci sono troppo poche piante in rapida crescita nell'acquario

Se in un acquario vengono utilizzate troppe piante a crescita rapida, è possibile che questo stock non sia in grado di consumare una quantità esistente di nutrienti. In questo caso viene creato un eccesso di nutrienti, che crea le condizioni ottimali per la crescita delle alghe verdi.

Dovrebbe pertanto essere sempre garantito che nell'acquario vengano utilizzate sufficienti piante a rapida crescita per compensare l'eventuale eccedenza di nutrienti, in modo che le alghe verdi nell'acquario non forniscano una base per la crescita.

Guida passo passo: rimuovere le alghe verdi nell'acquario

Soprattutto per i non addetti ai lavori è utile avere un approccio concreto a portata di mano. Le seguenti istruzioni ti consentono di procedere passo dopo passo contro le alghe verdi e di tenere sotto controllo il tuo acquario. Ci sono 10 passaggi sensibili da distinguere:

1.) Controlla la posizione dell'acquario

Se si trova su una finestra, assicurati di schermare la luce solare diretta. La luce del giorno può essere utilizzata in misura moderata come fonte di luce per la piscina. Quindi, naturalmente, il resto dell'illuminazione dell'acquario deve essere regolato di conseguenza (non raccomandato per i serbatoi piantati). L'illuminazione dell'acquario stesso è idealmente fornita da moderni LED.

2.) Controllare i valori dell'acqua

Il controllo regolare dei valori dell'acqua dell'acquario può essere considerato come un sistema di allarme rapido, che attira l'attenzione sul verificarsi di un surplus / carenza di nutrienti. In generale, i limiti sopra menzionati per i micro e macronutrienti devono essere rigorosamente rispettati. Pertanto, un'infestazione di alghe verdi nell'acquario di solito può essere evitata completamente.

3.) Effettuare un cambio parziale dell'acqua

Normalmente l'acqua dovrebbe essere cambiata 30-50% settimanalmente. Se c'è un'infestazione di alghe verdi nell'acquario, questo cambio parziale dell'acqua può essere aumentato a 50-60%. Questo è raccomandato quando c'è un surplus di nutrienti nel serbatoio e porta a risultati scarsamente corrispondenti in caso di carenza di nutrienti - in questo caso, ovviamente, cambia meno acqua (30%).

4.) Rimuovere manualmente le alghe verdi

Durante il cambio d'acqua, le alghe verdi possono essere rimosse manualmente. Per questo possono essere usate le mani nude o un bastone di legno grezzo.

Soprattutto le finestre sono per lo più interessate e richiedono una pulizia approfondita. Questo può essere fatto con l'aiuto di un cosiddetto raschietto magnetico. Ti mostriamo come pulire i vetri dell'acquario senza graffiarli nel nostro articolo di guida acquaristica.

Durante la pulizia, è anche possibile verificare se sul fondo dell'acquario sono stati depositati residui di cibo. In tal caso, l'alimentazione dovrebbe essere ridotta. I residui di mangime devono essere aspirati / intrappolati in ogni caso.

5.) Pulisci la decorazione

Anche la decorazione dell'acquario deve essere pulita dalle alghe verdi. Questi possono essere liberati manualmente dalle alghe verdi e in caso di formazione di tappeti ostinati possono anche essere fatti bollire, per cui le alghe verdi vengono completamente distrutte.

6.) Controllare il filtro e la portata

Le alghe verdi si formano spesso nell'acquario, specialmente attraverso il filtro dell'acquario. In ogni caso, il filtro deve essere pulito almeno ogni 6 mesi. Qui ti mostriamo come pulire il filtro dell'acquario.

È inoltre essenziale controllare la portata del filtro. Le alghe verdi si formano spesso in piscine con forti correnti e in questo caso spesso direttamente all'uscita del filtro. Se è possibile rilevare alghe verdi all'uscita del filtro e nelle immediate vicinanze (ad es. Su piante e decorazioni), la portata del filtro dovrebbe essere ridotta in ogni caso. Gradualmente da 25% con successivo controllo della formazione di alghe verdi al successivo cambio parziale dell'acqua.

7.) Usa fertilizzante

Il bilancio dei nutrienti deve essere verificato dopo aver testato i valori dell'acqua e, se necessario, regolato. Se ci sono deviazioni tra i valori testati e quelli ottimali, questi dovrebbero essere compensati usando il fertilizzante. Un impianto di CO2 può anche fare miracoli per questo. Soprattutto le piante da acquario rosse hanno spesso bisogno di ulteriore CO2, che viene fornito da un tale sistema.

8.) Usa piante a crescita rapida

Le piante nell'acquario dovrebbero essere di natura in rapida crescita. Questo evita un surplus di nutrienti che favorirebbe la formazione di alghe verdi. Inoltre, le piante a crescita rapida compensano un surplus di nutrienti con un elevato consumo di nutrienti. Nel migliore dei casi, dovrebbe essere piantato 80% del fondo del bacino.

9.) Se possibile, utilizzare i predatori

Le alghe verdi nell'acquario possono anche essere combattute in modo particolarmente efficace dai predatori. Le alghe verdi possono essere rapidamente ridotte selezionando determinati predatori.

In ogni caso, il benessere degli animali e il comportamento degli animali esistenti nell'acquario dovrebbero essere l'obiettivo principale. Ulteriori predatori di alghe verdi possono essere utilizzati solo se gli animali sono compatibili con lo stock esistente e se l'acquario consente ulteriori scorte e dimensioni degli animali. Soprattutto i predatori di alghe, come le tipiche specie di barbi e di cobiti, diventano spesso troppo grandi, specialmente per i piccoli acquari.

Di solito vengono usati i gamberi, i granchi, alcuni tipi di pesce gatto e le lumache. La triglia siamese è anche una specie affidabile e comprovata nella lotta contro le alghe verdi.

Non si può dire abbastanza spesso: prima di acquistare questi animali, è necessario ottenere informazioni appropriate. È necessario verificare attentamente se gli animali si adattano al serbatoio: le dimensioni degli animali, i parametri dell'acqua preferiti, ma anche la calza esistente sono di grande importanza. Puoi trovare informazioni dettagliate al riguardo nella nostra guida su densità di calza / calza nell'acquario.

10.) Combatti le alghe verdi con mezzi chimici

In casi particolarmente gravi, quando i metodi descritti non mostrano alcun effetto, è possibile utilizzare mezzi chimici. Questo non è mai raccomandato, poiché le sostanze attive danneggiano l'intero ecosistema dell'acquario e il sovradosaggio ha conseguenze fatali per gli esseri viventi e le piante. Molti di questi agenti sono altamente contaminati da sostanze chimiche e hanno maggiori probabilità di causare danni rispetto a qualsiasi beneficio concreto. Non dovrebbero mai essere usati.

Se i mezzi utilizzati sono accettabili, il rame dovrebbe essere indicato come l'ingrediente che presenta il rischio maggiore. Tetra AlgoStop è un agente utilizzato di frequente. Qui, dovrebbe essere utilizzato un determinato importo settimanale, che viene applicato per 4 settimane. Questo può essere regolato di conseguenza se è necessario un ulteriore utilizzo.

Cosa devi considerare quando segui le istruzioni dettagliate?

Potrebbe essere necessario ripetere i singoli passaggi fino al raggiungimento dell'equilibrio ecologico. Inoltre, ciò è necessario se le misure previste perdono la loro efficacia. Un acquario è un ecosistema sensibile che è in continua evoluzione.

Anche l'attrezzatura di base dell'acquario è importante. Ciò include piante a crescita rapida con un elevato assorbimento di nutrienti e predatori di alghe verdi. Sulla base di ciò, ulteriori misure possono essere prese con l'aiuto dei valori misurati obbligatori.

Questo può sembrare complicato all'inizio, quindi la lotta contro le alghe verdi sembra essere un compito quasi insolubile. Tuttavia, viene rapidamente stabilita una routine, in modo che dopo un certo periodo di tempo il controllo delle alghe verdi non sia più un problema e sia facile. Fino ad allora, sono necessari tentativi ed errori e l'apprendimento.

Gli ausiliari chimici dovrebbero in ogni caso essere considerati come l'ultima linfa vitale se tutto il resto fallisce. Vorremmo sottolineare il potenziale danno che può verificarsi nel tuo acquario se tali agenti chimici vengono utilizzati in modo errato.

Conclusione: alghe verdi nell'acquario

Se l'acquario minuziosamente preparato è infestato da alghe verdi, questo è spesso un grande fastidio. Se non si conosce il modo corretto di affrontare il problema, la lotta contro le alghe può richiedere molto tempo e causare ulteriori danni.

Tuttavia, va sottolineato che le cause seguono determinati schemi e possono quindi essere sistematicamente combattute ed eliminate. Le istruzioni passo-passo in 10 parti spiegate nel corso del testo consentono di tenere rapidamente sotto controllo la peste. Ciò richiede un po 'di sperimentazione, dedizione e lavoro, ma ne vale la pena.

L'essenziale è l'analisi obbligatoria dell'acqua, che dovrebbe svolgersi regolarmente. In caso di carenza di nutrienti, è necessario utilizzare più fertilizzante che soddisfi i requisiti. Se, d'altra parte, c'è un surplus, il fertilizzante dovrebbe essere ridotto.

Inoltre, devono essere considerati un luogo adatto, un'illuminazione adeguata, un cambio d'acqua con pulizia della piscina, un'alimentazione adattata, piante a crescita rapida e predatori.

Infine, va sottolineato nuovamente che le alghe verdi non possono mai essere completamente evitate. Tuttavia, possono essere ridotti a tal punto da non poter essere visti e quindi non disturbare visivamente. Inoltre, non bisogna dimenticare che non sono dannosi e, al contrario, avvantaggiano l'ecosistema del bacino.

Prima di tutto, si dovrebbe essere pazienti con tutto questo fino a quando la procedura è diventata di routine ed è senza sforzo. È particolarmente importante non perdere mai il divertimento e non essere troppo duro con te stesso quando commetti errori. Un maestro non è caduto dal cielo fino ad oggi.

La ricompensa per aver studiato attentamente questo argomento e aver mantenuto il proprio acquario in buona forma è una vasca in equilibrio ecologico, dove puoi divertirti ogni giorno con una novità.

Eliminare le alghe verdi nell'acquario: 8 semplici passaggi per il successo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITIT